Mettersi in proprio: aprire un negozio di abiti usati per bimbi

abiti usati bambini startup-news

Iter burocratico

I passaggi da effettuare sono molto simili a quelli necessari per aprire un qualsiasi negozio di abbigliamento con una superficie di vendita fino a 250 metri quadri. Per cominciare dovremo:

  • Aprire la Partita IVA
  • Iscriverci al Registro delle Imprese della Camera di Commercio
  • Iscriverci all’INPS e all’INAIL
  • Segnalare al comune l’avvio dell’attività (SCIA) almeno 30 giorni prima dell’apertura

Per ulteriori informazioni chiediamo al SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) del nostro comune cosa dobbiamo fare per aprire un esercizio di commercio al dettaglio di vicinato, categoria in cui rientra la nostra attività.

 

Suggerimenti Utili

  • Teniamo sempre aggiornati il sito e la pagina Facebook della nostra attività, facciamo in modo di fotografare e pubblicare ogni nuovo articolo che arriva in negozio.
  • Arrediamo lo spazio di vendita in modo che il cliente “dimentichi” di essere in un negozio dell’usato: ordiniamo ed esponiamo ogni capo e accessorio con cura, scegliendo sempre di esporre gli articoli migliori.
  • Ricordiamoci sempre che la migliore pubblicità è il passaparola, per questo privilegiamo sempre il rapporto tra le persone. Con il cliente, che sia un venditore o un compratore, cerchiamo di essere sempre gentili, comprensivi e dimostriamo di essere informati sugli articoli che abbiamo in negozio.
  • Scegliamo con cura l’ubicazione del nostro negozio. Meglio scegliere vie centrali di passaggio, soprattutto se nelle vicinanze ci sono scuole materne, asili nido, grandi uffici.

Post correlati

Valentina Caruso

Diplomata al liceo classico e laureata in biotecnologie industriali, da 7 anni lavora nel mondo dell'editoria di settore online e su carta stampata. Collabora durante le fasi di ideazione e rilancio di prodotti editoriali e si occupa di correzione di bozze, editing e revisione di articoli, saggi e romanzi.