CyberChallenge, come partecipare (gratis) al programma sulla cybersecurity

CyberChallenge

Se avete meno di 23 anni e ritenete che la cybersecurity sia in grado di diventare la vostra prossima area di riferimento (anche professionale), o volete dare una marcia in più alla vostra startup andando ad acquisire conoscenze di livelli su un argomento che diverrà sempre più preminente, CyberChallenge è quel che fa per voi. Ma di cosa si tratta? E come potete partecipare?

Cos’è CyberChallenge

CyberChallenge è il primo programma italiano di addestramento alla cybersecurity per giovani di talento appartenenti al mondo delle scuole superiori e delle università. La partecipazione è gratuita e si avvale di una serie di iniziative che dovrebbero garantire un ideale coinvolgimento, come le sfide per mettere in gioco le proprie capacità e una serie di contatti con aziende leader nella sicurezza informatica, che potrebbero aprire interessanti opportunità professionali.

In cosa consiste la formazione di CyberChallenge

Una volta superato il test di ammissione, si potranno seguire dei corsi che consistono in una lezione a settimana di 90 minuti sugli elementi essenziali della cybersecurity (cyber-essential) e di quattro ore a settimana di addestramento allo svolgimento di esercizi di gara capture-the-flag (CTF). I corsi si tengono da marzo a maggio nei giorni indicati nella pagina locale della sede universitaria sul sito cyberchallenge.it.

Come partecipare a CyberChallenge

Partecipare è molto semplice. È sufficiente accedere a questo sito entro il 20 gennaio, indicando la sede primaria in cui vorreste seguire i corsi ed eventualmente una sede secondaria se non ci fosse posto in quella primaria. La registrazione creerà un profilo personale e sarà dunque possibile partecipare al test di ammissione.

A proposito, non sono richieste delle conoscenze pregresse in sicurezza informatica: gli unici requisiti sono rappresentati da una eccellente capacità di logica e di programmazione in linguaggio C e dalla facilità di lettura/ascolto in inglese.

In cosa consiste il test di ammissione

Il 25 gennaio è in programma un pre-test online basato su quiz di logica e di programmazione aperto a tutti gli iscritti. I migliori classificati al pre-test verranno poi invitati al test in presenza il 1 febbraio 2018 presso la sede primaria indicata. Il test in presenza sarà diviso da due parti: la mattina quiz di logica e programmazione; il pomeriggio test di programmazione sui computer dell’università a cui potranno partecipare i migliori della mattina.

Per potersi allenare ai test, CyberChallenge consiglia di allenarsi a risolvere problemi in C, fare quiz di logica e fare pratica di lettura/ascolto in inglese.

Quali sono le sedi di CyberChallenge

Sono otto le sedi di CyberChallenge, che potreste indicare come primarie e, eventualmente, secondarie:

  • Politecnico di Milano
  • Politecnico di Torino
  • Sapienza Università di Roma
  • Università Ca’ Foscari Venezia
  • Università degli Studi di Genova
  • Università degli Studi di Milano
  • Università degli Studi di Napoli Parthenope
  • Università degli Studi di Padova

Per ogni sede saranno ammessi al massimo 20 studenti.

Maggiori informazioni

Potete ottenere maggiori informazioni sul sito internet di CyberChallenge.

 

Post correlati

Roberto Rais

Giornalista, copywriter ed esperto in marketing editoriale, collabora con alcuni dei più noti network nazionali dell'informazione

    Lascia un commento

    *