Ti registri con i dati di Facebook? Faresti meglio a evitarlo

facebook startup news


La settimana scorsa il CEO di Facebook Mark Zuckenberg ha annunciato che non meno di 50 milioni di account sono stati violati da hacker i quali probabilmente sono riusciti a impadronirsi anche dei dati relativi all’accesso alle varie app collegate. Anche se ad oggi non risultano accessi irregolari ad altre app rimane il problema di quanto sia consigliabile fidarsi di Facebook (e naturalmente anche di Google) per registrarsi ad altri siti o app. Sempre più spesso quando dobbiamo registrarci a una nuova app o a un sito ci viene proposto per risparmiare tempo di usare i nostri dati di Facebook. In effetti in questo modo i tempi di registrazione sono praticamente nulli e non occorre nemmeno rispondere alla mail di controllo. Il problema però è che quando capitano attacchi di pirati come questo tutti i nostri dati sono a rischio, così per esempio chi è rimasto colpito dall’ultimo attacco ha dovuto non solo cambiare la password originale di Facebook ma anche quelle di tutti gli account collegati.

Chi è rimasto colpito dall’ultimo attacco ha dovuto non solo cambiare la password originale di Facebook ma anche quelle di tutti gli account collegati.

Decisamente meglio allora registrarsi direttamente ogni volta e soprattutto non utilizzare mai la stessa password. Purtroppo ancora oggi la maggior parte delle persone usa una o due password per i propri account e questo è ben noto ai pirati i quali hanno software che utilizzano una password trafugata per cercare di accedere a centinaia di servizi importanti come la posta elettronica o depositi bancari. Per evitare di dimenticarsi le password meglio usare un software password manager che partendo da una sola password ne crea una sicura per ciascuna registrazione.

Post correlati

Francesco Pensabene

20+ years experience as a tech journalist, senior writer and editor.

Lascia un commento

*