Un esercito di Cyber-Guerrieri per New York City

cyber-guerrieri startup news

La città di New York ospita attualmente il 10% delle società che appartengono alla lista Fortune 500 e può vantare un fatturato complessivo pari a quello del Canada. Allo stesso tempo però è vittima dei maggiori cyber-assalti di tutto il pianeta, come dimostra uno studio pubblicato da McAfee che stima in oltre 80 miliardi di dollari il danno economico provocato dai cyber-criminali all’economia cittadina. Naturale perciò che l’amministrazione comunale abbia deciso di muoversi mettendo in piedi Cyber NYC, una piattaforma di sicurezza informatica che parte con una base di 30 milioni di dollari di disponibilità finanziaria che verranno incrementati con donazioni di privati.Verrà prima di tutto creata una base operativa di 1500 metri quadri che ospiterà fisicamente hacker etici impegnati a tenere sotto controllo la città e appassionati con la voglia di imparare il “mestiere” dell’acchiappa-pirati all’interno del Cyber Boot Camp. In collaborazione con la City University of New York, la New York University, la Columbia University e Cornell Tech gli studenti potranno specializzarsi in Cyber-Sicurezza, settore che vedrà il maggiore sviluppo nei prossimi 10 anni.

Gli studenti potranno specializzarsi in Cyber-Sicurezza, settore che vedrà il maggiore sviluppo nei prossimi 10 anni

Tra le aziende che hanno promesso di collaborare anche economicamente ci sono Facebook, Goldman Sachs, MasterCard e PricewaterhouseCoopers. In questo momento le persone che a New York City si occupano di cyber-sicurezza a tempo pieno sono 6.000, l’amministrazione comunale vuole portarne il numero a 15.000 in un paio d’anni. La vera sfida però anche a New York City è quella di aumentare la consapevolezza dei milioni di persone che lavorano in città sui temi della sicurezza informatica. Ci possono anche essere 15.000 esperti pronti a difenderci ma poi se non si usano password efficaci diventa tutto inutile.

Post correlati

Francesco Pensabene

20+ years experience as a tech journalist, senior writer and editor.

Lascia un commento

*