Un Apple Watch in regalo a chi si allena

vtality apple watch startup-news

Chi si allena costantemente tutti i giorni ha più possibilità di vivere a lungo e in salute. Lo sanno bene gli assicuratori che hanno davanti agli occhi i dati complessivi della popolazione e cercano di convincere i loro assicurati a vivere meglio. Una delle principali compagnie assicuratrici inglese, la Vitality, è andata addirittura oltre praticamente regalando (9 euro per l’Apple Watch 4) uno smartwatch ai propri clienti che si devono però impegnare a rispettare degli standard di movimento minimo quotidiano naturalmente legati all’età, al sesso e alla corporatura. Nel caso in cui l’assicurato non riuscisse a raggiungere l’obiettivo minimo di allenamento dovrà pagare 12 sterline al mese per due anni. L’Apple Watch è sicuramente lo strumento migliore oggi in commercio per tenere sotto controllo l’attività fisica. Inoltre il fatto che sia tenuto costantemente al polso è la migliore garanzia per l’assicurazione che i dati siano corretti. Certo, qualcuno potrebbe obiettare che in questo modo le persone vendono la propria libertà a una compagnia assicuratrice in cambio di un orologio, ma occorre anche considerare che è in ballo la nostra salute e che se è vero che all’assicurazione conviene che noi viviamo il più possibile, è altrettanto vero che vivere più a lungo conviene anche a noi. Per poter tenere l’orologio gratuitamente è sufficiente fare almeno 10.000 passi al giorno e svolgere un’ora di attività fisica intensiva alla settimana, in cui il nostro cuore batta almeno al 60% della sua gittata massima.

Per poter tenere l’orologio gratuitamente è sufficiente fare almeno 10.000 passi al giorno e svolgere un’ora di attività fisica intensiva alla settimana in cui il nostro cuore batta almeno al 60% della sua gittata massima.

Non si tratta quindi di richieste impossibili, ma solo di buon senso che andrebbero seguite comunque da tutti quelli che vogliono vivere bene e più a lungo.

Post correlati

Francesco Pensabene

20+ years experience as a tech journalist, senior writer and editor.

Lascia un commento

*