smart home ikea blinds startup-news

Dalle tende alle lampadine smart: Ikea scommette sull’Internet of Things

Quando un gigante dell'arredamento come Ikea decide di entrare in un settore nuovo lo fa seriamente, anche se il suo core business non sembra centrare molto con i dispositivi che ha deciso di mettere in vendita. In realtà quello della domotica, e più in generale degli accessori dell'Internet of Things, è un settore destinato ad…
Internet of things

Internet of Things, in Italia il mercato vale 3,7 miliardi di euro

In Italia il mercato degli oggetti connessi vale 3,7 miliardi di euro, in crescita di oltre il 30% l’anno. L’Osservatorio Internet of Things del Politecnico di Milano ha analizzato le dinamiche inerenti la diffusione di questi prodotti, individuando trend e futuri sviluppi. Risultato: aspettiamoci l’arrivo di servizi abilitati dall’IoT che diverranno il vero business per le imprese ma che, soprattutto, cambieranno le nostre abitudini di tutti i giorni

Internet of things IOT

Internet of things, segnali dal futuro

La diffusione sempre più pervasiva dell’IoT nel breve periodo porterà a una grande diffusione di servizi per la casa, per l’auto connessa e anche per lo shopping e per il commercio. Poi arriveranno i robot. Nei laboratori di ricerca cominciano ad apparire i primi prototipi di quelli che in futuro potrebbero diventare i nostri assistenti domestici intelligenti. E l’Italia è all’avanguardia

Humanoid domotica intelligenza artificiale

Domotica residenziale e automotive: i progetti della startup Humanoid

La domotica (Home Automation) si occupa dello studio delle tecnologie che possono migliorare la qualità della vita di una casa. In sostanza, sistemi elettronici e informatici messi in rete tra loro che permettono il controllo a distanza della casa tramite le cosiddette “interfacce utente”, cioè telecomandi, touch screen, tastiere di dispositivi (fissi o mobili), metodi…
Internet of things

Internet of things, in Italia è boom!

Il risultato in gran parte è legato agli obblighi normativi sui contatori intelligenti (34%) e alla diffusione di auto connesse (20%), che insieme valgono oltre metà del fatturato IoT. Poi Smart Building (18%), Smart Logistics (9%) e Smart Home (7%). Un mercato maturo, in cui è necessario porre sempre più attenzione ai servizi e all’analisi dei dati raccolti