Rivoluzione Chrome OS: potranno venire installate le app Linux e Android

chrome OS startup-news


Sono ancora poche le persone che conoscono il sistema operativo Chrome OS realizzato da Google, ed è un vero peccato, perché è leggero, veloce e di solito si trova montato su portatili Chromebook altrettanto leggeri e soprattutto economici. L’unico vero limite di questo sistema operativo  è che deve essere costantemente collegato a Internet per offrire il meglio delle sue potenzialità e non consente di installare software, cosa che potrà andare bene tra qualche anno quando teoricamente saremo sempre tutti connessi, ma che  attualmente  costituisce un grosso problema, e non solo in Italia. Se ne devono essere accorti anche a Google visto che  il prossimo aggiornamento del sistema porterà finalmente la compatibilità con le app e i tool di Linux rendendo finalmente il Chromebook un Pc desktop a tutti gli effetti.

Il prossimo aggiornamento del sistema porterà finalmente la compatibilità con le app e i tool di Linux rendendo finalmente il Chromebook un Pc desktop a tutti gli effetti.

Kan Liu, responsabile dello sviluppo dei Chromebook e di Chrome OS, annunciando l’aggiornamento ha dichiarato che le app di Linux funzioneranno all’interno di una macchina virtuale e gli utenti non si accorgeranno di particolari rallentamenti. Entro il prossimo anno poi dovrebbe venire presentata anche la versione Android Studio, che sarà compatibile con tutte le app Android e anche in questo caso i vantaggi saranno enormi soprattutto per chi è già abituato ad usare i tablet del robottino verde. L’obiettivo dichiarato di Google negli USA, ma non solo, è quello di portare in maniera massiccia i Chromebook nelle scuole in quanto costano poco e permettono di imparare a programmare grazie alle tante app e ai tanti strumenti disponibili per Linux.

Post correlati

Francesco Pensabene

20+ years experience as a tech journalist, senior writer and editor.

Lascia un commento

*