Le fake news su Facebook? Colpa dei più anziani!

Anziani fake news Facebook startup-news.jpg

Il fenomeno delle notizie false su Internet continua a crescere e secondo alcuni è responsabile anche di alcuni risultati elettorali inaspettati come la Brexit o l’elezione di Donald Trump. In realtà, come dimostra una indagine statistica pubblicato da Science Advances, queste notizie false nascono su siti particolari ma poi vengono diffuse su Facebook da una particolare fascia di utenti: quelli che hanno più di 65 anni con, nella maggior parte dei casi, tendenze conservatrici. Secondo questo studio, le persone anziane condividono sette volte di più notizie false rispetto alle persone con meno di 35 anni.

Le persone anziane condividono sette volte di più notizie false rispetto alle persone con meno di 35 anni.

In assoluto i maggiori propagatori di notizie fasulle nel 2016, anno dell’elezione di Trump, sono stati gli anziani repubblicani, che hanno condiviso notizie false nel 20% dei casi rispetto al 5% dei democratici. In termini assoluti gli anziani hanno diffuso sette volte più spesso fake news rispetto alle persone della fascia 30-44 e due volte di più rispetto alla fascia 45-64. Oltretutto gli anziani sono presenti in massa su Facebook, circa il 45% degli americani con più di 65 anni ha una presenza costante.
Secondo gli psicologi che hanno condotto il test ci sono principalmente due ragioni che spiegano questo comportamento: la scarsa dimistichezza con il mezzo Internet da parte delle persone anziane che porta a condividere senza riflettere e il fatto che in età avanzata le capacità cognitive si deteriorano e si riesce a percepire meno la falsità di una notizia. Questo sarebbe dimostrato dal fatto che i maggiori diffusori di fake news sono in assoluto i frequentatori più anziani. Al momento non ci sono dati corrispondenti sull’utenza italiana ma siamo pronti a scommettere che i nostri dati non si discostano troppo da quelli USA.

Post correlati

Francesco Pensabene

20+ years experience as a tech journalist, senior writer and editor.

Lascia un commento

*