Gli autoresponder in una campagna di email marketing

autoresponder - startup news

L’uso di autoresponder in campagne di email marketing è uno degli elementi che meno viene preso in considerazione, ma che più incide nell’esperienza degli utenti durante una campagna di email marketing.
Si tratta di un servizio di risposta automatica che viene integrato nelle piattaforme di email marketing la cui funzione principale consiste nel rispondere automaticamente per email ai clienti.

Aumento di efficacia

Utilizzare un autoresponder può moltiplicare l’efficacia della campagna permettendo di dimenticare certi compiti monotoni che richiedono molto tempo, per concentrarci su quelli in cui possiamo apportare un maggior valore.
Possiamo considerare gli autoresponder come piccoli aiutanti virtuali che lavorano 24 al giorno e si incaricano di effettuare tutti gli invii automatici che pensiamo siano convenienti per relazionarci con i nostri utenti.
Per questo possiamo adattare i parametri di un autoresponder ai nostri obiettivi, ad esempio, differenziando i messaggi in relazione al tipo di cliente registrato, alle sue necessità, alla sua età e al sesso.

Ciò nonostante bisogna avere chiaro che, in relazione al grado di automazione, ci saranno email importanti a cui bisognerà rispondere personalmente in maniera manuale.

Quando usare un autoresponder

  • per inviare una newsletter o un articolo a tutti coloro che lo richiedono
  • per inviare email di conferma di un acquisto o di una iscrizione a un servizio e-commerce
  • per offrire informazioni sull’azienda a mezzi di comunicazione, etc.

 

I 5 vantaggi degli autoresponder

1. Sempre attivi

Un autoresponder non dorme mai. A differenza di una persona, i programmi informatici non hanno bisogno di riposare e lavorano tutti i giorni dell’anno. Questo vuol dire che la nostra azienda sarà aperta e attiva mantenendo la comunicazione con i clienti e le lead durante tutto l’anno.

2. Informazioni di valore al momento opportuno

L’invio in tempo reale di un’email di risposta che si adatti alle necessità specifiche dell’iscritto può farci guadagnare o perdere un nuovo cliente. Grazie alla personalizzazione degli autoresponder possiamo programmare l’invio di contenuti o prodotti complementari (cross selling) e offrire informazioni di valore aggiunto ai nostri iscritti.

3. Incremento automatico delle liste di iscrizione

Gli indirizzi di posta ai quali è arrivato un autoresponder verranno spostati in modo automatico in una lista di iscrizione, così da aumentare la portata della nostra campagna newsletter ottenendo un maggiore target interessato ai nostri prodotti o servizi.

4. Risparmio di tempo e costi

Aiutano a risparmiare tempo e quindi costi: dal momento che non rispondiamo manualmente a tutti gli utenti che contattano la nostra azienda, potremo dedicare tempo ad altre attività più creative ed importanti.

5. Differenziarsi dalla concorrenza

Per poter diffrenziarti dalla concorrenza è fondamentale offrire qualcosa di diverso e in un diverso modo. Esiste una grande varietà di contenuti che si può inviare agli iscritti attraverso gli autoresponder. Per questo è importante essere creativi ed avere una grande immaginazione, analizzare tutto ciò che i nostri clienti si aspettano dall’azienda e superare le loro aspettative.
Per questi motivi è sempre consigliabile utilizzare una piattaforma di email marketing che permetta di creare messaggi automatici usando un design professionale in grado di riflettere l’immagine che la nostra azienda vuole trasmettere.

Post correlati

http://www.mdirector.it

Responsabile Italia MDirector, piattaforma di E-Marketing del Gruppo Antevenio per la gestione di campagne di Email, SMS e Social Marketing. Business Manager Italia del Gruppo Antevenio, multinazionale di digital marketing quotata all'Alternext Parigi (NYSE-Euronext).