Dalle tende alle lampadine smart: Ikea scommette sull’Internet of Things

smart home ikea blinds startup-news

Quando un gigante dell’arredamento come Ikea decide di entrare in un settore nuovo lo fa seriamente, anche se il suo core business non sembra centrare molto con i dispositivi che ha deciso di mettere in vendita.
In realtà quello della domotica, e più in generale degli accessori dell’Internet of Things, è un settore destinato ad essere sempre più importante e in cui ad oggi ci sono principalmente produttori di fascia alta (Philips Hue oppure Nest) oppure aziende cinesi che vendono a prezzi concorrenziali direttamente da Amazon o AliExpress ma da cui non si hanno particolari garanzie.
La scelta di Ikea è quella di offrire dispositivi di buon livello, garantiti dal loro marchio e a prezzi decisamente abbordabili.

La scelta di Ikea è quella di offrire dispositivi di buon livello, garantiti dal loro marchio e a prezzi decisamente abbordabili

Ad oggi nei negozi Ikea italiani è già possibile trovare le lampadine smart controllabili da smartphone o assistente digitale Alexa e Google Home e le basi di ricarica wireless per smartphone integrate nei comodini o nelle lampade.
A breve arriveranno anche le tende smart che si potranno comandare da remoto via smartphone oppure telecomando o anche con la voce collegandole ad Alexa e Google Home. Sarà possibile non solo alzarle o abbassarle da remoto ma anche regolarne apertura e chiusura con il timer grazie a una batteria integrata che dovrebbe durare un’anno. Da febbraio le tende smart saranno disponibili in Germania e nei paesi del nord Europa con prezzi che partono da 99 euro per i modelli da 60×195 cm.

Post correlati

Francesco Pensabene

20+ years experience as a tech journalist, senior writer and editor.

Lascia un commento

*