Procedure per misurare l’efficienza e gestire una startup

gestire una startup


Di seguito verranno analizzati gli strumenti manageriali da utilizzare, le operazioni da compiere periodicamente, i parametri da presidiare con costanza per dirigere e controllare ogni area aziendale al fine di gestire una startup (ma anche ogni altro tipo d’impresa) con la massima efficienza e il minimo rischio.

Redditività

Il primo parametro da presidiare (anche in una startup) è la redditività, che si tiene sotto controllo con un rendiconto economico mensile, che deve essere disponibile (al massimo) entro il giorno 20 del mese successivo.

Marginalità

Il secondo parametro importante dell’area gestionale è quello della marginalità, ovvero dell’evidenza dei margini di ogni prodotto o servizio realizzato dall’azienda; la somma dei margini dei prodotti venduti è il margine di contribuzione aziendale, che deve necessariamente coprire i costi fissi generali dell’impresa.

Mercato di riferimento

Passando all’area commerciale, è necessario avere sempre sotto controllo il mercato di riferimento e l’efficienza della forza commerciale (ovvero dell’area vendite). Quanto al primo, il mercato, esso viene monitorato dal Business Plan aziendale che, formalizzato alla partenza dell’azienda, deve essere sempre confrontato sistematicamente con i risultati ottenuti. Per la seconda, l’area vendite, gli obiettivi raggiunti vanno periodicamente confrontati con il budget e, in caso di mancato raggiungimento di quest’ultimo, ne vanno indagate le cause.

Parametri patrimoniali e finanziari

Per quanto riguarda i parametri patrimoniali e finanziari, due soprattutto sono le analisi che ogni startup dovrebbe condurre con cadenza almeno trimestrale. La prima è relativa all’equilibrio patrimoniale, la seconda si riferisce all’esposizione finanziaria. La situazione patrimoniale è la fotografia della condizione aziendale e offre una serie di importanti valutazioni relative alle variazioni intervenute rispetto alle previsioni e ai rischi che l’azienda sta correndo.

Esposizione finanziaria

L’esposizione finanziaria si tiene invece sotto controllo con un’adeguata pianificazione di tesoreria: questo strumento serve a effettuare le previsioni di incasso e pagamento con riferimento a un orizzonte temporale di breve periodo e dovrebbe essere sempre corredato dalla verifica dei tassi bancari effettivamente applicati dagli istituti di credito.

Parametri strategici

Infine, i cosiddetti parametri strategici, ovvero quelli relativi all’organizzazione aziendale e alla strategia della startup. Anche le newco meno complesse sono, infatti, dotate di un complesso di norme che costituisce la competenza operativa di chi opera in azienda e di una strategia, ossia della capacità di adeguare l’azione aziendale alle variazioni del mercato al fine di mantenere comunque competitiva l’impresa.

Nessuno degli strumenti a presidio dei parametri più importanti da tenere sotto controllo in una startup che abbiamo esaminato rappresenta una novità ma, spesso, è nuova l’opportunità per le nuove aziende di poterli oggi utilizzare contemporaneamente, senza eccessivi sforzi organizzativi e a un costo decisamente abbordabile.

Post correlati

Federico Barcherini

https://federicobarcherini.wordpress.com/

Laureato in Economia all’Università di Udine, si occupa di consulenza direzionale alle PMI del Nordest. Appassionato di start-up, è socio fondatore di Custodi di Successo FVG.

    Lascia un commento

    *