Phishing, come ti copio le pagine Facebook

Phishing Startup-news

Siti che imitano Facebook

Per farci cadere meglio in trappola, spesso le finte mail si appoggiano a finti siti. Esistono, infatti, pagine web studiate ad hoc per imitare in tutto la schermata di accesso di Facebook. Di solito la sequenza è questa: arriva un messaggio che segnala il blocco dell’account e ci richiede l’inserimento dei dati per verificare la nostra identità. Facendo clic, saremo portati alla finta pagina di accesso e, siccome ci sembrerà quella vera, inseriremo i nostri dati che finiranno immediatamente in mano ai malfattori.

Finte pagine Facebook
Ecco alcuni esempi di finte pagine Facebook che invitano a inserire le credenziali per collegarci.

Ricordiamoci sempre:

  • Inseriamo i nostri dati solo nella pagina ufficiale di Facebook e mai partendo da un messaggio di posta.
  • Passiamo sempre il cursore su un collegamento per visualizzarlo prima di farci clic sopra.
  • Se notiamo messaggi fraudolenti provenienti da un amico, avvisiamolo immediatamente.

 

Post correlati

Redazione

StartUP-NEWS.it è scritta, ideata e portata avanti da persone che sono prima di tutto startupper di se stesse, giornalisti e liberi professionisti che ogni giorno si scontrano e incontrano in prima persona con le problematiche e le realtà che decidiamo di raccontare.