Mercato delle app, il boom è finito!

Mercato delle app

La notizia arriva dal sito recode.net che a sua volta prende spunto da uno studio condotto da Nomura Research su dati di SourceTower. Il discorso è semplice: è sempre più difficile convincere la gente a installare nuove app sul proprio smartphone. Il motivo? Ormai ci siamo abituati a usare sempre le stesse cose: WhatsApp, Messenger, Facebook, Snapchat ecc… e mediamente non abbiamo voglia di guardarne di nuove, non abbiamo spazio sul telefono e l’eccessivo affollamento degli store ci impedisce di trovare qualcosa di nuovo.

US App downloads Nomura

Secondo la ricerca di Nomura, lo scorso mese i 15 principali publisher di app hanno avuto una caduta del 20% nel mercato Usa.

Intendiamoci, il mercato globale tira ancora. Fuori dagli States le top 15 app hanno avuto un incremento di download del 3%. Sono tantissime le aziende che sviluppano app e milioni le persone che le scaricano, ma si tratta di una crescita che non ha più la stessa forza di prima.

 

A chi serve un mercato così saturo?

Certamente un’affollamento così elevato di app e la conseguenza difficoltà nel farsi spazio sulle varie piattaforme, porta vantaggi ai colossi che tirano il mercato. E quei colossi sono sempre gli stessi.

Nomura app downloads rates

Ma allora bisogna smettere di fare app? Assolutamente no! Il fatto che non si possa più parlare di boom, porta il mercato a livelli più “normali” ma bisogna tenere presente che prima di fare un investimento in questo senso è fondamentale scegliere bene il partner cui affidare il lavoro. È poi fondamentale mettere in campo una strategia di marketing efficace e ben mirata. Insomma, la miliardesima app persa nel grande oceano degli store non serve davvero a nessuno…

Post correlati

Redazione

StartUP-NEWS.it è scritta, ideata e portata avanti da persone che sono prima di tutto startupper di se stesse, giornalisti e liberi professionisti che ogni giorno si scontrano e incontrano in prima persona con le problematiche e le realtà che decidiamo di raccontare.

    Lascia un commento

    *