Itoldu, la social application delle promesse

Itoldu


Quella di cui stiamo per parlare non è (ancora) una storia di successo, ma si tratta di un’idea molto originale che dimostra quanto sia frizzante e attivo il panorama delle startup in Italia. A raccontarcela è Antonio D’Aronzo che insieme a quattro amici ha fondato Cydera s.r.l.

Antonio, ci racconti come nasce Cydera?

«Cydera nasce quando cinque giovani amici, leggendo circa la nuova possibilità di costituire una startup online senza notaio, decidono di dare vita a un progetto basato sulla comune passione per l’innovazione e l’imprenditorialità. Immediatamente il gruppo si mette al lavoro per realizzare il suo primo prodotto, una social application chiamata Itoldu (te lo avevo detto!)».

Ci spieghi meglio di cosa si tratta?

«Itoldu nasce da un interrogativo che, per certi versi, può risultare tanto banale quanto interessante: “Ti piacerebbe dire qualcosa a te stesso tra 10 anni?”. Nel nostro caso la risposta era “Sì”, ma non ci bastava un reminder, volevamo un luogo social in cui giocare con il tempo e coinvolgere il futuro, stabilendo la data di notifica dell’evento. Da questo nuovo paradigma, è nato un’insieme di nuovi utilizzi, che all’inizio non avremmo saputo nemmeno ipotizzare. Così abbiamo cominciato ad elaborare nuove caratteristiche capaci di rendere il modello di business sostenibile. Immaginiamo Procter&Gamble che promette di utilizzare a partire dal 2020 olio di palma senza deforestare. Oppure Elon Musk che organizza per il 2024 il primo viaggio con i colonizzatori di Marte. O ancora Google che si impegna ad acquistare solo energie rinnovabili a partire dal 2017. Sono promesse pubbliche che probabilmente finiranno nel dimenticatoio. Ma che impatto potranno dare in termini di credibilità quando arriveranno dal passato dimostrando chiaramente che si aveva ragione»?

Itoldu può diventare anche un potente strumento di marketing?

«Esatto! Itoldu è potenzialmente sia un innovativo strumento di marketing per personaggi pubblici e aziende, sia un vero e proprio luogo dove poter comunicare, fare previsioni e leggere le tendenze nella Community».

 

I ragazzi ci fanno una promessa pubblica – o un Told, come lo chiamano loro – dicendo che l’App sarà pronta in una sua versione di prova già da inizio Maggio. Nel frattempo sono uno dei progetti più votati dalla Community di Edison Pulse, dove si sono presentati naturalmente lanciando il Told che preannuncia un loro successo alla competition.

Post correlati

Redazione

About Redazione

StartUP-NEWS.it è scritta, ideata e portata avanti da persone che sono prima di tutto startupper di se stesse, giornalisti e liberi professionisti che ogni giorno si scontrano e incontrano in prima persona con le problematiche e le realtà che decidiamo di raccontare.

Lascia un commento

*