Friendz, la startup che crea community social aziendali

Social marketing frienz


Un nuovo modo di fare social marketing, creando dal nulla una community dove ognuno che posta fa parte del “brand” aziendale: è questa l’idea vincente di Alessandro Cadoni e Cecilia Nostro, i due ragazzi che con la loro Friendz hanno vinto il quinto Wind Startup Award. Il contest si è tenuto venerdì 18 marzo al Luiss Enlab di Roma nel corso del Festival della crescita 2016, in seguito a una preselezione che ha individuato le cinque finaliste su dodici progetti ammessi.

Hanno dovuto sostenere un vero e proprio esame, appropriato d’altronde alla posta in palio: tre settimane di formazione intensiva nella Silicon Valley, presso la Startup School di Mind The Bridge.

Friendz in quattro mesi di vita aveva già raggiunto 20.000 utenti e 90.000 euro di investimenti!

Ha vinto Friendz, dicevamo, che in quattro mesi di vita aveva già raggiunto 20.000 utenti e 90.000 euro di investimenti. Friendz è nata nell’agosto 2015 a Malnate, nel varesino, e si rivolge principalmente ai grandi brand (alcuni dei quali hanno già provato – con soddisfazione – la piattaforma). A questi Friendz offre la possibilità di avere campagne di marketing sui social grazie a una community di utenti non influencer, ma assai profilati a cui viene chiesto di scegliere una campagna e di postare sul loro profilo una foto relativa al brand scelto. Ad ogni foto postata l’utente guadagna un gettone e quando arriva a 1.000 gettoni riceve una gift card di 10 euro:

Più che altro gli utenti postano per gratificazione professionale. Col passare del tempo ci siamo accorti di quanto fossero attivi perché partecipavano ai contest, rilanciavano i nostri hashtag fino a farli diventare trend topic su Twitter in 10 minuti e così abbiamo capito che potevamo sfruttare la community anche per offrire ai nostri clienti ricerche di mercato economiche e veloci, un database di foto per veicolare i contenuti che oggi conta già più di 100.000 files e una diffusione virale delle campagne. Raccontano da Friendz.

In fondo, negli ultimi anni sono nate in maniera consistente piattaforme Web per contest online dove alcune aziende (soprattutto grandi brand) mettono dei premi in palio ad esempio ai migliori Web designer o pubblicitari che realizzano il miglior progetto di campagna pubblicitaria per un determinato prodotto o servizio a seguito di alcune specifiche dell’azienda cliente.

Questi ragazzi hanno trovato un nuovo sbocco in un mercato, quello del Web piuttosto saturo. Questo non fa altro che confermare che il mondo digitale può sempre aprire nuove porte a nuove idee.

 

Per saperne di più: Friendz-app.com

Post correlati

Andrea Bettiol

http://custodidisuccesso.it/

Laureato magistrale in Ingegneria Gestionale all’Università degli studi di Udine, lavoro da anni nella creazione di Business Game come software per la formazione aziendale. Interessi di ricerca: tecnologia, mondo digitale, sport, motori.

    Lascia un commento

    *