Accademia del vino, la startup che insegna a degustare

Flavio Grassi - StartUP-News


Flavio Grassi ha 57 anni. È un giornalista, un piccolo editore, un blogger e nella vita, oltre a scrivere per una nota testata dedicata al vino, ha fatto veramente di tutto.

Poi, improvvisamente, le cose sono cambiate...

Sì, sono decisamente cambiate. – Ci racconta Flavio – La rivista per la quale scrivevo ha chiuso improvvisamente e io che sono sempre stato una ditta individuale con partita Iva, dalla sera alla mattina mi sono ritrovato senza un lavoro. O meglio, senza un lavoro a tempo pieno…

In che senso?

Nel senso che già da un po’ di tempo stavo cercando di costruire qualcosa di mio, qualcosa che potesse legare la mia grande passione per il vino alle mie competenze di comunicatore. Quindi, le mie giornate erano completamente riempite da articoli da scrivere, studio e i corsi serali di degustazione che organizzavo e tenevo per poche persone. Poi, improvvisamente, mi sono ritrovato a pensare che i miei corsi di degustazione, dovevano trasformarsi in un’attività a tempo pieno.

E hai fondato la tua startup Accademia del Vino Milano Wine Academy…

Esatto! Ma non è stato facile e neanche veloce. Ho dovuto riorganizzarmi, cercare una sede, bella, comoda da raggiungere e studiare tanto perché proporre l’ennesimo corso di degustazione non ha senso. Per ritagliarsi un proprio spazio è necessario trovare una nicchia e offrire qualcosa di diverso. Per questo ho sostenuto gli esami per ottenere le certificazioni WSET, qualcosa che rende i miei corsi riconosciuti in tutto il mondo, e ce l’ho fatta. Oggi l’Accademia del Vino Milano Wine Academy è un WSET Approved Program Provider. Offre corsi per conseguire il primo, secondo e terzo livello degli attestati Wine & Spirit Education Trust, le uniche qualifiche professionali sul vino riconosciute in oltre 60 Paesi del mondo. Da Londra a New York come da Dubai a Pechino, un certificato WSET è la voce più importante sul curriculum di chi si propone per un lavoro nell’ospitalità o nel commercio del vino.

Per ritagliarsi un proprio spazio è necessario trovare una nicchia e offrire qualcosa di diverso.

Che tipo di investimento hai sostenuto per avviare la tua startup?

Sono stato molto cauto. Gli investimenti maggiori li ho fatti su me stesso, sulla mia formazione e nei viaggi all’estero che mi sono serviti per sostenere gli esami. Poi ho costruito un sito di ecommerce per vendere i miei corsi che si possono prenotare online e pagare comodamente con Paypal. Ho avviato alcune campagne di promozione tramite Google Adsense e Facebook, perché una volta che hai attivato un servizio devi comunicarlo, altrimenti la gente non sa che esisti. Tutto questo l’ho fatto da solo perché ne avevo le competenze, ma capisco che non tutti sono in grado di farlo. In quel caso l’investimento per far partire una nuova attività deve prevedere per forza la creazione di un sito ben indicizzato e di qualche strategia di comunicazione. Poi ho dovuto acquistare l’attrezzatura per fare i corsi: un buon videoproietore, un impianto audio e tutto l’arredamento. Ma sono andato avanti a piccoli passettini perché non volevo indebitarmi. La mia è una startup sostenibile (sorride).

Ho avviato alcune campagne di promozione tramite Google Adsense e Facebook, perché una volta che hai attivato un servizio devi comunicarlo.

Oggi, a meno di un anno dal lancio, possiamo dire che AVMWA funziona?

Possiamo dirlo! Chi partecipa ai miei corsi è contento e il passaparola sta facendo il resto. Adesso ho una segretaria e dei collaboratori che mi aiutano nell’organizzazione dei corsi…

Il prossimo passo?

Aprire altre sedi. E ci stiamo già lavorando. Un buon modello di business deve essere replicabile. La qualità di un progetto imprenditoriale dipende molto anche da questo.

Un buon modello di business deve essere replicabile. La qualità di un progetto imprenditoriale dipende molto anche da questo.

Per informazioni: Accademia del Vino Milano Wine Academy

Post correlati

Giornalista freelance, laureato in lingue e letterature straniere moderne, da 20 anni si occupa di stampa specializzata e da 10 di magazine digitali, siti internet, Seo e web marketing. Insegna comunicazione e web writing.

    Lascia un commento

    *