7 consigli per le startup che si avvicinano ai social media

social media startup


Storie di successo di startup come Airbnb dimostrano che una buon social media strategy è essenziale per il lancio e la promozione di una società. Un’efficace presenza sui social media può aiutare le nuove aziende nella ricerca e nella creazione di significative relazioni durature con i propri clienti.

Ecco 7 consigli per le startup che iniziano ad utilizzare i social per il loro business

1: Create la vostra social media strategy prima del profilo

Prima di iniziare a scegliere quale canale social utilizzare, pensate ai vostri obiettivi di business e a come gli strumenti offerti dai diversi social possano aiutarvi al loro raggiungimento.

A tal proposito analizzate il vostro target di riferimento e la vostra identità sui social: quale tipo di messaggio siete interessati a veicolare – tenendo presente che la vostra identità social dovrebbe rispecchiare la vostra cultura aziendale – ?

Differenti scopi riflettono diversi modi di essere presenti sui social: si possono trovare due aziende che seppur con scopi diversi creano entrambe dei feed professionali con toni costanti riuscendo comunque a targettizzare in modo accurato il loro messaggio.

2: Scegliete il giusto social network per la vostra startup

Facebook ha oltre un miliardo di utenti ma se i vostri potenziali clienti non sono utilizzatori di questo social allora è evidente che bisogna volgere lo sguardo su un altro tipo di media. Ogni settore economico ha una chiara preferenza per i canali di social media,  ciononostante ci sono fattori importanti che possono aiutare a trovare la rete sociale giusto per voi: il gruppo di età del vostra target di riferimento, il posizionamento del vostro business, la natura dei vostri servizi, …

Ad esempio, se la tua startup offre consulenza B2B l’utilizzo di Linkedin permette il benchmarking con chi su questo social è già presente e contestualmente permette di entrare in contatto con quelle aziende che potrebbero essere interessate ai servizi che offrite.

3: Risparmiate sul servizio al cliente utilizzando i social media

Agli albori del vostro business, avere una linea di comunicazione diretta con i clienti è di fondamentale importanza. Essenziale quindi è la capacità di rispondere e integrare commenti e suggerimenti sui vostri servizi o prodotti in quanto possono sostenere la creazione e/o la distruzione della reputazione della vostra startup. D’altra parte un’efficace strategia di risposta ai commenti/critiche è anche una soluzione molto economica se si pensa che il rappresentante del supporto clienti può allo stesso tempo vestire i panni del social media manager.

4: Espandete il business reclutando nuovi membri sui social

Il pubblico on line di una startup non si limita ai potenziali clienti e investitori. La vostra azienda è alla ricerca di appassionati o persone talentuose che potrebbero sposare la vostra mission? Tenete d’occhio i vostri followers e diffondete la notizia dell’imminente recruitment. Utilizzate i social network per evidenziare la vostra cultura aziendale e condividere i vostri traguardi. Condividere questi momenti consente di vendere facilmente come possa essere divertente lavorare in una startup.

5: Costruire una comunità online di ambassador del marchio

Dietro ogni strategia di marketing di successo c’è un vero e proprio legame umano. Mostra al tuo pubblico social le persone che stanno dietro il prodotto o il servizio che offrite e comunicate perché amate quello che fate in modo da veicolare il punto di partenza della vostra idea di business.

È possibile utilizzare questa opportunità per cercare social media influencers e trasformarli in ambassador del marchio che possono fornire l’esposizione necessaria per la rapida crescita della startup.

6: Monitorare regolarmente la propria strategia

Le startup potrebbero rimanere sopraffatte dal ritmo veloce della crescita. Dopo aver impostato gli account e messo a punto una routine di gestione dei media, vanno pianificate regolarmente le proprie strategie e va valutata la loro efficacia al fine del mantenimento dell’awareness. Strumenti come SocialBro e Hootsuite permettono di valutare il grado di presenza sui social con pochissimi clic.

Se si scopre che i vostri clienti non sono impegnati anche solo su uno dei canali social utilizzati dalla vostra startup, controllate la vostra strategia per assicurarvi che non stiate trascurando quel canale.

7: Non abbiate paura di sperimentare

Pensate fuori dagli schemi. Dopo tutto, l’essenza di una startup sta nel vedere una possibile risoluzione di problemi in modo innovativo ed efficiente.

Post correlati

Katy Fontanive

http://custodidisuccesso.it/

Laureata in Economia all’Università degli Studi di Udine, si occupa di coaching. Appassionata di social media management e di start-up, è socio fondatore di Custodi di Successo FVG.

    Lascia un commento

    *